BREAKING NEWS

Thursday, December 27, 2018

Decluttering: come liberarsi delle cose inutili


E' una delle cose più difficili che abbia mai fatto. Ho iniziato dopo aver letto alcuni libri sull'argomento e avevi già capito che non sarebbe stata una passeggiata. 

Eppure, ho sentito di voler iniziare questo percorso. 


Mi sono reso conto che "eliminare il superfluo, il non necessario" mi dava un senso di sollievo. Non sempre però è facile liberarsi di qualcosa. Per me è stato ed è ancora molto difficile riuscire a completare questo percorso. Perché è difficile? 


Nel film "Fight Club" ho sentito pronunciare al protagonista la frase "le cose che possiedi alla fine ti possiedono". E penso che non ci sia niente di più vero. 

La difficoltà che si prova quando ci si accinge a liberarsi di qualcosa è sintomo di una difficoltà più grande, che parte dentro di noi e che andrebbe indagata. 


C'è chi accumula tonnellate di roba, chi non riesce a staccarsi da nulla e chi vive nel disordine e ne subisce tutte le complicazioni che ne derivano. Non lasciare mai che la confusione occupi spazio nella tua casa, nel tuo budget o nella tua mente. 


Il disordine travolge le nostre vite ed ha conseguenze non solo sulla nostra psiche, ma anche sulle nostre finanze. Una casa non organizzata può costringere a spese non necessarie che spazzano via fino al 20% del nostro budget. 


Quante volte abbiamo acquistato qualcosa che avevamo già in dispensa, ma che non avevamo visto per colpa del disordine? Le cose in eccesso possono rendere le nostre giornate caotiche e scatenare la nostra irritabilità. Liberarci delle cose che ingombrano il nostro spazio è un primo passo da compiere per liberarci anche dai pensieri che ingombrano la nostra mente, che ci tormentano e logorano le nostre energie. 


Il decluttering è un processo che aiuta a liberarsi del superfluo, ma non significa solo buttare quello che è scaduto, rotto, inutile. Significa soprattutto scegliere consapevolmente cosa tenere con noi, nel nostro spazio e quindi nella nostra vita. Ci si può liberare di qualcosa non solo "buttandola", ma anche "vendendola" o "regalandola". 


Di modi ce ne sono diversi, ma prima di tutto bisogna essere in grado, appunto, di liberarcene. Potresti provare dei sensi di colpa durante questo processo, ma il senso di soddisfazione successivo ti ripagherà. 
 
Copyright © 2016 IL MINIMAL Tutti i diritti riservati -