BREAKING NEWS

Sunday, December 30, 2018

Minimalismo e soldi: quanto si può risparmiare?


Quanto si può risparmiare con uno stile di vita minimalista?

Tutto cambia da persona a persona e dal valore che ognuno di noi da al denaro. 
molti si avvicinano al minimalismo con l'intento di risparmiare e, secondo me, questa è la strada sbagliata in quanto il risparmio non è il fine ultimo del minimalismo, ma una diretta conseguenza.

Un altro luogo comune è quello di associare il minimalismo all'austerità. Ma le due cose non hanno niente a che vedere. E' un'associazione del tutto sbagliata. 


Anche se siamo abituati ad immaginare le case, gli armadi, i frigoriferi, i computer, le dispende, le cantine, i garage dei minimalisti come luoghi in cui regna l'ordine e non c'è segno di eccesso, di superfluo e di caos, non bisogna confondere "poche cose" con "pochi soldi". 

La casa di un minimalista potrebbe essere per scelta di quest'ultimo spoglia di suppellettili e magari anche con pochi mobili in giro, ma potrebbe esserci sulla parete un quadro che al minimalista piaceva in modo particolare e per il quale potrebbe aver speso più di tutto l'arredamento di casa vostra.

Un minimalista, quindi, non diventa inizia questo percorso per risparmiare, ma perché ama circondarsi solo dio ciò che lo fa sentire bene e non ingombra il suo spazio, la sua mente, il suo tempo. 

Ci sono domande che ogni minimalista si pone è: "questa cosa può rendermi felice?" 
"ho bisogno davvero di questo oggetto?"
"desidero veramente acquistarlo?"

La felicità che deriva dall'acquisto di qualcosa è temporanea, scomparirà subito dopo aver acquistato l'oggetto in questione. Quella che deriva dalle nostre esperienze è destinata a rimanere nel nostro animo per tutta la vita, indelebilmente. 

E' per questo che un minimalista preferisce spendere per esperienze e non per cose. Le cose non durano, passano, si rompono, si perdono, si scordano. Le esperienze, no. Niente di tutto questo. 





 
Copyright © 2016 IL MINIMAL Tutti i diritti riservati -