Minimalismo, l'arte di lasciar andare


La capacità di liberarci delle cose che non usiamo, che non ci servono e che occupano solo i nostri spazi, accumulando nel migliore dei casi solo tanta polvere. 
Ci rubano energie che potremmo destinare altrove, anche se non ce ne rendiamo conto. Quanto tempo perdiamo a cercare qualcosa quando ci serve? 

Il disordine, essere disorganizzati, accumulare, crea solo stress e dispendio di tempo ed energie che potremmo destinare altrove.

Sarebbe il caso di chiederci: siamo capaci di lasciar andare le cose che non ci servono? Siamo capaci di liberarcene? 
Potrebbe sembrare facile, ma è davvero un'impresa lunga e complicata.

Liberarci delle cose non è facile, richiede un profondo lavoro interiore, un processo che ci condurrà a capire qual è il vero motivo che ci lega a qualcosa. Perché l'abbiamo acquistata se effettivamente non ne abbiamo alcun bisogno? 

La dura realtà è che siamo posseduti da oggetti che pensiamo di possedere. E per quanto possa sembrare impossibile, basterà provare a fare ordine tra le nostre cose per capire quanti oggetti avevamo completamente dimenticato di avere e che una volta ritrovati non riusciremo a buttare, regalare o vendere. 

Che cosa ci lega a qualcosa che non usiamo?
Il fatto che lo abbiamo acquistato e quindi speso dei soldi per averlo? Ma perché lo abbiamo acquistato se poi lo dimentichiamo in un cassetto?

Ci sono delle motivazioni diverse che risiedono nel profondo di ognuno di noi. 


Previous Post Next Post