Minimalismo, l'importante è iniziare



Durante gli studi universitari, insieme ad altri colleghi, partecipai alla creazione della web radio d'ateneo. Avevamo il compito di dare forma e contenuto ad uno dei mezzi di comunicazione che nei primi anni 2000 era considerato tra i più innovativi. 

Inutile dire quanta pressione sentivo addosso, soprattutto quella derivante dalle aspettative altrui. I giorni precedenti al debutto, un mio collega pronunciò una frase che in un attimo spazzò via tutte le preoccupazioni che affollavano la mia mente: "L'importante è iniziare". 

Non si poteva andare in onda senza una scaletta, e lo sapevamo. 
Ma ne avevamo una che avevamo controllato decine di volte. Non aveva senso porci troppe domande su "cosa avremmo dovuto fare se si fosse verificato qualche imprevisto". 

Avremmo dovuto sbagliare per capire cosa migliorare.  
Ma prima di tutto avremmo dovuto "iniziare".
"L'importante è iniziare": ci ripenso tutte le volte che mi ritrovo ad affrontare situazioni simili, prima di un "debutto", quando si affollano tantissime domande nella mia mente. 

L'importante è iniziare. Ed io ho iniziato proprio in uno studio radiofonico della mia università. Poi nelle aziende editoriali, piccole, medie e grandi. In Italia e all'estero. Sempre con una filosofia di vita che mi ha accompagnato silenziosamente: il minimalismo. 

Ecco, questo per me è un altro debutto. Questo blog parla molto di me e di quanto il minimalismo abbia influenzato la mia vita. La speranza è quella di poter imparare ancora (per questo vi invito a scrivermi) e di poter essere utile a chi sta cercando ispirazioni e informazioni per intraprendere un nuovo ed emozionante cammino. 

Iniziare. Questo è l'importante. 

0 Post a Comment/Comments